L’adesivo sul ferro

Un segno distintivo del non essere vecchi dentro é l’adesivo sul ferro. Ne basta anche solo uno; se hai un adesivo sul ferro é segno che il bimbo che eri, ancora, un po’, vive. Un marmocchio che fa sua la bici segnandola con qualcosa di importante, o di sciocco ma importante, poco importa. Se venderai quella bici dovrai staccare lo, o gli, sticker con la pistola a caldo, oppure venderai la bici con gli sticker: in ogni caso, assieme al mezzo se ne andranno pure loro e, con loro, i favolosi ricordi che evocano, e le promesse di nuove avventure. É un po’ difficile disfarsi di un mezzo che hai cavalcato con gusto, un po più difficile ancora se “stickerizzato” da te.
Ci sono tanti tipi di adesivi da appiccicare alla bici, tralasciando quelli brandizzati o pedagogici che son roba pallosa, su tutti spiccano quelli simbolici e quelli celebrativi. A noi di cicloazione piacciono tutti ma amiamo particolarmente i celebrativi! Appiccicare l’ adesivetto di una felice, impegnativa, allegra, spensierata giornata in compagnia di altri immortali, in quel giorno, fantastici rider é porre un sigillo al ferro che in quel mentre fu un tutt’ uno armonico con te e con l’ambiente circostante.
In una mattina di Novembre fa freddo e pioviggina, prendi la biga veloce, che sei in ritardo e magari, per giunta, la giornata si prospetta irta di fastidiose sciocchezze e l’ occhio cade sullo sticker giusto, mentre estrai il mezzo dal posto che dovresti razionalizzare da una vita…Beh, un sorriso ti scappa al ricordo del gran giorno. Potresti non aver mai appiccicato nulla al telaio – che deve rimanere intonso per poterlo rivendere al miglior prezzo – e avrai il tuo denaro, tanti ricordi confusi ma un adesivetto, che ti fa l’ occhiolino e ti solletica lo spirito te lo scordi.
Lo sticker deve essere bello.

GRAPPA VIOLENTA 2023

Violence of Distilled Spirits

Lo sticker del ’23

Baciati dal sole o sferzati dalla tempesta, da soli o in compagnia, con gradevole o algida temperatura, per asfalto, ghiaia, roccia, neve e ghiaccio: dal fissato al fattone, percorrendo tutte le gradazioni ciclistiche, siete tutti invitati ad annotarvi la data e, costi quel che costi, a raggiungere Cima Grappa il giorno sabato 14 Gennaio 2023.

Questo giro apriamo e chiudiamo da Cicli Premier (che ringraziamo per l’ospitalità), a San Zenone degli Ezzelini. Con partenza collettiva alle ore 9 e rientro entro le ore 18.

Solito regolamento: con qualsiasi mezzo a pedali, e non assistiti in alcun modo, salire per qualsivoglia itinerario in cima al Grappa. Selfie in cima da postare sul vostro social preferito o da portare al rientro come prova. Anche la discesa deve essere del tutto autonoma.

Tutti quelli che ce la fanno vincono, al ritorno, un grappino – anche due o tre (crepi l’avarizia!) – e lo sticker da sfoggiare sul ferro.

Che altro scrivere?Ah si! Non è un giretto banale se il meteo piange; preparatevi per bene!

Descrizione dettagliata di ciò che vi aspetta nella presentazione del 2018: che tempi!

No Ticket, Free Parking: Stay Wild!

P.S. se avete bisogno di parlare, fatelo! Che vi fa bene; ci trovate sul canale pubblico Telegram “infocicloazione”, con annessa chat.

In volta! 11 Dicembre 2022

L’uscita di Dicembre la faremo in quel canton “ove Piave e Montel s’accompagnan”.
Venghino Siore e Siori ad imbrattar le loro scintillanti bighe in un itinerario che prevede poco dislivello e tanto spasso (leggasi paltan) che ci porterà a raggiungere il Montello sparandosi prima i drittoni del Piave.
Vi aspettiamo ore 9.00 con partenza ore 9.30 , in piazza Mauro Sordi a Spresiano (TV) parcheggio libero ed ampio. Possibilità di colazione nelle immediate vicinanze.

Giro misto tra gravel ed xc, si potranno accontentare sia i fanatici dei drittoni che delli continui cambiamenti di pendenze, la traccia ha una lunghezza di poco inferiore ai 60km e con dislivello molto blando. (500m?)

Entra nel gruppo Telegram per tutte le info!

https://t.me/+dgZcfXiKtP01NGNk

Ringraziamenti de “El Santo gravel” 2022

Cari lettori, insigni giostratori! Anche l’ ottava edizione del Torneo, succedutosi di anno in anno, senza alcuna interruzione, dal 2015 è giunta al termine Domenica 13 Novembre con il tramonto. Tutti i circa 40 illustri cavalieri ferrati, carbonati o alluminati(titanio non ne ho visto) convenuti all’adunanza, che un conto esatto non lo abbiamo fatto – sia mai che anche per un solo istante un torneatore sia considerato un numero -hanno parcheggiato gratuitamente al Rock Drop, hanno gustato l’inaspettato ristoro aurorale allestito dall’ Associato Leonardo B. Hanno menato duro e con gusto lungo il percorso escogitato dagli Associati Filippo S. e Manuele S. Si sono abbeverati al Vam Bar; nel giardino o negli interni affascinanti liberamente si sono accomodati grazie alla disponibilità dell’ Associato Martiros G. Si son portati a casa lo stendardo xilografato da Mauro Campagnaro – anche lui ex Associato della prima ora – finissat e portato in Villa a cura dell’Associato Alessio Z. Che , per giunta, ha anche tenuto il moccolo per tutto il giorno. Il pregevole panno per stampar l’opera è stato donato dall’Associato Filippo S. Il premio del vincitore – il cero istoriato da portare al Santo in bici – donato e pregevolmente scolpito dall’Associato Leonardo B.

L’Associazione ringrazia tutti Voi! Ospiti e ospitanti!

La generosità senza pari di molti ci permette di proporre ogni anno il Torneo, senza dover cercare svilenti raduni di massa, i quali non si addicono a questo nobile giuoco. Ordunque, con pochi generosi donatori abbiamo comunque raggiunto, assieme a Voi, la possibilità di essere, nel nostro piccolo, dei mecenate.

Il Vostro affezionato Presidente ( oggi in stile paraculo) auspica di ritrovarsi ancora in frequenti adunanze giocose con i ferri e, al più tardi, alla prossima sfida de “El Santo gravel” belli e gagliardi!

REDI AD FERAM!

Lo stendardo dell’ottava edizione

Conservate con cura lo stendardo, si vocifera che già sia leggenda!

In volta! Di Novembre 2022

Per festeggiare il primo anno di queste gitarelle di gran soddisfazione vi invitiamo a fare un giro in Civillina, montagna minore di gran fascino del gruppo del Sengio Alto con gran bei itinerari, frequentatissimi dai local.

Per l’appuntamento serale rimaniamo sempre nei paraggi: ci si ritrova al ciclorifugio!

Modi e tempi nella chat Telegram dedicata!

https://t.me/+dgZcfXiKtP01NGNk

In volta! Di Ottobre

Vacci piano in Altipiano!

Prima che la temperatura sia troppo cool facciamoci due bei giri in Altopianodi Asiago! “Altipiano” per gli affezionati!😍
Domenica 9 Ottobre uno spettacolare anello tra Monte Fior e Monte Lisser, con partenza e arrivo a Foza.
Sabato 22 ci si ritrova, nel tardo pomeriggio, al Rossingroba, tra Monte Corno e Monte Gusella.


Info e organizzazione sul gruppo Telegram “In volta!”

Bivacco Rossingroba

Entra nel gruppo Telegram per tutte le info.

In volta! Una volta! O due.

Seconda serie, nuovo formato!

Un grande saluto a tutti gli “Involtini”! (cit. L. Baù)

Questa stagione il gogogo … governo non regala a nessun associato ferie obbligatorie non pagate, almeno per il momento: nuova stagione, nuove sorprese! Quindi la fantastica opportunità di girovagare in bici ad libitum viene a mancare. Non manca però la voglia di continuare ad andare in volta! Allora tenetevi forte, che adesso vi spariamo la nuova formula!

Proponiamo un giro ad anello al mese, con un solo appuntamento per percorrerlo assieme. Poi la traccia resterà per tutto il mese anche se non sarà garantita.

Proponiamo, inoltre, un appuntamento in ambiente una volta al mese: ciascuno partirà, da solo o in compagnia da dove desidera, e raggiungerà in bici il luogo dove ceneremo, faremo serata e passeremo la notte. Per tornare in bici il giorno dopo. I luoghi saranno belli spartani: bivacchi, malghe, ostelli o tende. In alternativa gli incontri saranno a pranzo in qualche bel posticino, raggiungibile in un paio di ore di bici, e l’uscita sarà in giornata. Per organizzare l’uscita, condividere percorsi per arrivare, conoscere applicazioni, scambiare informazioni, imbastire gruppetti o ritrovi lungo la strada, utilizzeremo il gruppo Telegram. Nel gruppo anche, almeno, una diretta per presentare il luogo da raggiungere e aiutare i titubanti a farsi coraggio!

Mentre per il giro ad anello di un giorno staremo sempre in ambiente gravel , per l’ appuntamento a pranzo, o a cena con pernottamento, il percorso per raggiungere il luogo di ritrovo lo sceglierete voi; faremo in modo, tuttavia, che la struttura ospitante possa essere raggiunta in sella ad una gravel.

Per tutte le ulteriori info. Mete, gite, tracce….Iscrivetevi e seguite il gruppo Telegram privato “In volta!”.

Questo è il link:https://t.me/+dgZcfXiKtP01NGNk

Partiamo ad Ottobre! A presto!

EL Santo gravel, Torneo 2022

SCARICA LA TRACCIA!

In basso a dx seleziona il tasto coi tre pallini; si apre una tendina e tra le opzioni trovi “scarica .gpx”.

La traccia pura la trovi sul canale pubblico Telegram ” infocicloazione”.

Due indicazioni per i torneatori.

Camperati e furgonati possono arrivare sabato 12 Nov. E parcheggiare al Rock Drop, sul retro del parco; ci si puó fare una doccia, dietro modica offerta, basta chiedere al VAM BAR.

Per chi arriva Domenica l’ ingresso è da via Rubelli, sul retro della villa. Se impostate il navigatore su punto di arrivo ” Rock Drop” vi porta al giusto ingresso. Metto comunque due indicazioni nei paraggi.

Il parcheggio è privato e gratuito.

La partenza è non prima delle ore ore 7.09′: Alba a San Zenone il 13 Novembre.
Il cancello del Rock Drop verrà aperto alle ore 6.45′.
Potrete partire sino alle ore 9.30′ poi i cancelli si richiudono e riaprono alle ore 11.

Il VAM BAR apre alle ore 11; alle ore 7 non trovate alcun tipo di ristoro, al massimo na pacca sulla spalla. Colazionatevi prima o dopo la partenza,in qualche bar lungo la via.

“Redi ad feram!”

Signore e Signori è bandito il torneo!

In chiusura del Torneo del 2016

Il giorno del Signore, 13 Novembre 2022, dall’ alba al tramonto, si terrà la corsa che ci conduce in festoso pellegrinaggio al Santo di Padova.

Come da tradizione ci accoglie Villa Albrizzi Marini, a San Zenone degli Ezzelini.

Single Speed Rulez 2018

Torneremo a percorrere il Muson e la Brenta con traccia di andata e ritorno dalla Villa fino al Santo e ritorno.

In città!

Niente paura!
Arrivi

Per terminare il torneo bisogna partire da non prima dell’ alba da Villa Albrizzi Marini (ore 7.09′) e ritornarci entro il tramonto (ore 16.44), seguendo la traccia e arrivando al cospetto del Santo a Padova, dove farsi un selfie con la basilica e taggare il tutto su Instagram #elsantogravel2022

Prima dell’Alba

Vince il Torneo colui che, espletate le regole suddette, torna per primo alla Villa.

Consegne

Al vincitore spetta di portare il cero conquistato al Santo, in un giorno di sua scelta, partendo in bici da una località preferita, invitando tutti i torneatori che lo vorranno, ad accompagnarlo per il meritevole rito.

Fissati

A memoria della tenzone saranno xilografati alcuni nuovi stendardi, numerati e a tiratura limitata di 50 pezzi, che saranno elargiti ai partecipanti che lo desiderano, dietro ad una offerta per l’ associazione.

La Partecipazione è libera.

Redi ad feram!

WILD Pa.Ca. Alpingravel 2022

Pasubio e Carega girando attorno al Sengio Alto

Gli “arrivati”

Domenica 4 Settembre, una Domenica fresca di fine Estate, con quella bonaria variabilità meteo che regala caldo e fresco quando serve, o viceversa, una ventina scarsa – più di dieci e meno di venti, mica son stato lì a contare – di ciclisti… Ciclisti? O rider? Come si chiamano quelli che vanno in gravel? No, non riesco a scrivere pessimi neologismi….resto su “ciclisti”…

Riprendiamo…

…Una ventina scarsa di ciclisti, in gravel o mtb, hanno percorso l’ ormai collaudata traccia del famigerato anello. Ed eravamo, inaudito, anche in 4 soci!

Salita al P.sso Xon

Che storia sto giro! Unire tutte le montagne della zona in un percorso unico, passando per vie più e meno conosciute, tutte ciclabili, è una sfida da ste bande.

Come accogliere le sfide!

Da due anni a sta parte, poi – merito dei partecipanti – il gruppo che si forma, per iniziativa personale di ciascuno, rimane compatto ed è na cosa che fa bene al cuore.

Fuoritraccia aggiuntivo digestivo

Senza programmare fermate od altro, solo con la traccia, i Nostri hanno, inoltre, allungato il giro, decidendo di pranzare alla Boffetal! In quel meraviglioso alpeggio che guarda, dal Sengio Alto, tutta la Vallarsa.

Prima di partire, alla seggiovia, ho abbandonato 3 minuti il casco per terra e ho invitato a fare una offerta, se lo si fosse ritenuto opportuno.

alpeggio

Ricordo che abbiamo raccolto 80 euri. Grazie a tutti coloro che ci permettono di rimanere in piedi con un contributo.

Staro Mille

Contributo, o no, è venuto fuori un giro coi fiocchi e già il pensiero va alla nuova traccia, che, il prossimo anno, se Dio vuole, sarà completamente diversa pur toccando sempre le montagne del titolo.

P.sso Xon, prima pausa

la traccia attuale rimane nel precedente articolo, per chi volesse percorrerla.

Ci si vede ad uno dei prossimi eventi Gravel della vecchia scuola; che sono sempre liberi, oltre che belli!

Scarubbi rulez

Un sentito grazie ai fotografi!