El Santo gravel MMXX

De edicto ludere

XV – XI – MMXX

Madame e messeri parate i destrieri,

all’ alba partite dai vostri manieri,

menate gagliardi alla volta di Padova

con sorrisi smaglianti e livree da favola.

Una volta arrivati all’ Anello fluviale,

la ricerca dello stendardo potrà iniziare.

Girate in un senso, girate nell’ altro ,

un umil scudiero, con grosso destriero

dovrete fermar!

Il mite villano, con far disinvolto

al vostro richiamo vi ascolterà.

Il vostro richiamo sia forte e gagliardo!

“O tempora!” …O mores! lui risponderà!

Il nuovo stendardo guadagnerete,

se preceduto la folla avrete.

Un nobile cenno d’ intesa, voltate il destriero

e prima del vespro correte al vostro maniero.

Secondo i piani così si compie

di questi meschini tempi la tradizione,

giammai venga interrota, per colpa dei mercenari

di un fellon conte!

IN PROSA

Partite da casa, fatevi il vostro itinerario fino a raggiungere l’anello fluviale di Padova, percorretelo nel senso che preferite e, lungo l’ itinerario troverete uno che va con l’ Ardosa. Raggiungetelo e dite la parola d’ ordine: “O tempora!” Lui vi risponderà: “O mores!” Guadagnerete così lo stendardo di questa edizione. Gli stendardi saranno realizzati a stampa xilografica, in tiratura limitata, dal nostro artista preferito e verranno rilasciati a quanti se li guadagneranno, dietro ad una offerta per il mantenimento dell’associazione.

Gli stendardi sono disponibili, in movimento, lungo l’ anello fluviale di Padova dalle ore 11 alle ore 13.

Avete due ore di tempo per percorrere i 40 km gagliardi dell’ itinerario e trovare l’Ardosa lungo gli argini.

Fortuna audaces iuvat!

Abbasso il tiranno! Viva Ciclo Azione! 😀

Trovarsi a giocare di questi tempi ha un potere salvifico… Inimmaginabile ai persuasi dalle idiozie televisive. Significa riaffermare, al di là di editti e grida, una salute più forte di qualsiasi paura, uno slancio vitale che perfora la barriera semantica vigente, che abbatte, seppur temporaneamente, le attuali, potentissime, assurdità nefaste quotidiane.

Sabato pomeriggio di vera sfida, perché ogni mona è capace di fare na garetta in mezzo a decine o centinaia di concorrenti, ma quando ci si trova in otto, e le garette sono tre, tutti son chiamati a dare il meglio di sè! Se manca la possibilità della performance almeno per arrivare alla fine senza punti con stile; se pensavi di essere performante ma metà dei concorrenti ti ha superato per prenderla con stile e, se hai viaggiato tra i primi, per tenere la gara serrata sempre e comunque col sorriso sulle labbra. Stile insomma…E coraggio! Roba poco comune negli ultimi mesi di codardia diffusa. Gente seria, che ci vuole una grande, gentile, serietà per giocare, soprattutto se si gioca in pochi, senza grandi supporti e in condizioni precarie.

un momento della Mezzociel

Per qualche ora lontani da questa nevrosi collettiva, abbiamo riso al sole, corso al tramonto con la faccia al vento, bevuto e mangiato sotto la luna piena in cima a una collina!

Le difese immunitarie dei partecipanti, belle gagliarde, ringraziano.

O vivi…. O muori.

Stay Wild!

Capitan Mutanda ( neosocio )

TIRANNOCROSS Rally Edition

Di assembramenti non ne abbiamo mai fatti, e di spazio, in Villa, e fuori ce n’è; quindi siamo tranquilli, ben lieti, mascherati e sterilizzati, di annunciarvi la tanto attesa e vieppiù rimandata data del Tirannocross 2020, giunto quest’anno alla quinta edizione:

SABATO 31 OTTOBRE 2020

Dopo due edizioni in notturna – “…e non è colpa mia se esistono spettacoli con fumi e raggi laser..Cit. F. Battiato – modifichiamo leggermente la situa proponendovi tre frizzanti cavalcate serotine “en plein air”!

Portatevi un faretto! Il gel sanificante da aspergere in ogni dove, almeno una ventina di mascherine del più alto grado istituzionale, meglio con la bandiera del bel paese! Sembra proteggano meglio!

Aperta a tutte le bici, ma consigliatissima alle Gravel, la simpatica scampagnata tra amici mascherati, prevede due velocissime gite sugli sterrati favolosi, e sanificati dai raggi ultravioletti della nostra stella, sotto le pareti meridionali del Grappa e un ultimo circuito leggermente crossistico in una collina adiacente: se pensate di menare di più facendovi il solito giretto del sabato pomeriggio….Beh, vi sbagliate di grosso. Denudate la vostra bella e cavalcatela così come l’hanno fatta! Ma con le sacrosante precauzioni!

Si fa tutti assieme, m a gran distanza interpersonale un giro di prova a velocità controllata per vedere svolte e tratti tecnici e per registrare il percorso per chi vuole avere una navigazione perfetta; ci saranno comunque dei segnavia ad ogni svolta.

Una volta visto il percorso ognuno poi lo interpreta come vuole per tre giri.

Le tracce non ve le diamo, ve le registrate nel giro di prova, e chi viene senza gps avrà a disposizione dei semplici segnavia lungo i percorsi.

Per i perfettini diamo i numeri:

GS1 “Mezzociel”, km 5,7 x 3 giri, D+ m 69 x 3giri.

GS2 “Piana d’oriente”, km 3,7 x 3 giri, D+ m 20 x 3 giri.

GS3 “Collalto”, km 2,4 x 3 giri, D+ m 50 x 3 giri.

Conclusa una gita speciale ci si sposta, distanziatissimi, alla partenza della successiva.

Gli altri dettagli ve li urliamo, mascherati, da molto lontano, in modo che i droplet non possano raggiungervi, quando ci troviamo!

Troviamoci allora alle 15.00′ al parcheggio gigante di fianco alla chiesa di San Zenone degli Ezzelini, parcheggiate lontano gli uni dagli altri; quando tutti son pronti, e parte il biciclettone, seguitelo in gruppone, tutti in fila e sideralmente distanziati, alla volta della prima gita speciale; il biciclettone sarà attrezzato per lasciare i giubbini, mentre si gira e per farsi una bibita monodose sterilizzata e sanificante. E con uno scatolone di mascherine monouso e goldoni, non si sa mai.

Per domande e cazzi vari contattateci sui vari Zocial.

Fate i bravi, state sani, e ci vediamo al Tiranno!

ASSEMBLEA ORDINARIA

20 SETTEMBRE 2020

Ritrovo alle ore 9 a San Zenone degli Ezzelini, nel grande piazzale al centro del paese muniti di bici (gravel, CX o XC; no corsa).

Versamento quota associativa 2020 (€ 5).

Messa a punto e prova del Tiranno Cross Rally Edition 2020.

Aperitivo e pranzo in Villa Albrizzi alle ore 12.30′.

Apertura musina delle offerte dell’LSD e bilancio economico.

calendarizzazione attività della stagione 2020/2021.

Varie ed eventuali.

Vista la natura operativa, questa riunione è aperta ai soli soci, è possibile associarsi all’apertura dell’ assemblea.

Grazie per l’attenzione, a Domenica!

LSD 2020

Già da “vecchio” ho partecipato a qualche Alley Cat e le ho trovate fantastiche!

L’idea di non avere la strada segnata mi attrae!

Da 5 anni propongo questa formula, in modo eretico, nell’ambiente delle Piccole Dolomiti… E devo dire che ci sono ancora biker che sanno muoversi anche senza una traccia fornita in ambiente non conosciuto, bello ma severo.

Conoscere prima i punti da raggiungere permette al partecipante di preparare il proprio itinerario attraverso lo studio del territorio e, una volta sul campo magari anche cambiare i piani, scoprendo che un sentiero, precedentemente scelto sulla carta non è un gran che da fare in bici. Si, decisamente non è una cosa adatta per quelli che vogliono tutto sotto controllo.

Insomma, il tasso di avventura è sensibilmente più elevato rispetto a chi ha la strada segnata!

Mi piacerebbe proporre una edizione dove i punti da raggiungere siano svelati alla partenza ma credo che, come dire…I tempi non siano ancora maturi! 😉

Per l’edizione del 2020 in sette hanno colto la sfida di raggiungere, nell’ordine preferito, il Rif. Monte Falcone (“Gingerino”), posto nella parte meridionale della Catena delle Tre Croci del Carega, il Rif. Fraccaroli quasi alla sommità dello stesso gruppo montuoso, il Rif Lancia e il Rif. Papa in Pasubio. Il tutto partendo e ritornando alla contrada Busellati, sul crinale che divide la Val Leogra dalla Valle dell’Agno, tra Valli del Pasubio, Staro e Recoaro, dove, con l’associazione, abbiamo ricavato un piccolo riparo con una officina di fortuna, pomposamente chiamato “ciclorifugio”.

Chi ha studiato il percorso più breve, interpretandolo con irruenza e terminando in 12 ore circa; chi si è fatto un giro di scoperta percorrendo molti più km e impiegando buona parte del tempo a disposizione; chi si è fatto la notte in sella! Come vedete anche in soli 7 partecipanti la varietà di interpretazione della sfida è stata varia!

Mi sembra che questi fantastici sette si siano divertiti e allora vedrò di riproporre un altro LSD anche la prossima Estate, se Dio vuole!

Vi lascio con alcune immagini dei partecipanti e con l’augurio di uno splendido Agosto! Per chi vuole ci si vede alla fine per il Wild Pa.Ca. e per questo…la strada è segnata!

Alessio

LSD2020

Bentrovati!

C’ è poco da scrivere e tanto da fare!

36 ore di tempo!

4 rifugi da raggiungere e poi tornare alla partenza.

Il percorso lo decidi tu!

Non esiste altro che una MTB cazzuta da usare, e con sopra gente col pelo sullo stomaco; qualsiasi itinerario tu scelga!

Per tutte le info. contattaci su Telegram! O invia una mail a cicloazione@gmail.com