TIRANNOCROSS rally edition

TirannoCroSS

RALLY EDITION


Sabato 12 Febbraio
Ritrovo ore 20.30’
Partenza ore 21
Rock Drop Bike Park
San Zenone degli Ezzelini (TV)

L’anno scorso ce la siamo goduta così tanto, anche se in pochi, che riproponiamo il TirannoCroSS in versione Rally! E in notturna, per giunta!

Lo riproponiamo perché pensiamo sia qualcosa da condividere: ci piace condividere quello che ci sembra bello e inusuale. E per finirla lo riproponiamo perché abbiamo voglia di andare a manetta che ci si gioca tutto in pochi giri e poi a far festa!


Non è proprio tutto uguale eh! Che l’anno scorso manco potevamo parcheggiare vicini! E poi questa volta si ritorna a girare di notte!

La serata funziona così: ci si ritrova al Rock Drop alle 20.30′. Si parte tutti assieme, alle 21, in bici alla volta del circuito esteno e intanto si scaldano le gambe. Si arriva allo start della “gita” tutta sterratoni veloci. Si fa un giro tutti assieme per controllare con calma svolte e punti tecnici, si arriva nuovamente allo Start; vi verrano date le indicazioni per la partenza e Via! Quarantacinque minuti a manetta!

Mentre correte sarà attivo il punto beveraggi e custodia giacche.

Ovviamente, se non vi va di spendervi completamente in pista potete soffermarvici quanto vi aggrada!

Finito il tempo si ritorna allegramente al Rock Drop, per spararsi qualche altra birretta davanti al fuoco e premiare il più veloce e la più veloce, con e senza marce. E una lotteria per tutti i partecipanti, con premi donati dal nostro sponzor!

Regolamento:
“Ama e fa ciò che vuoi” (e porta delle luci belle potenti)

La partecipazione è gratuita, tuttavia vi saremo anche grati se , soddisfatti, vorrete lasciarci un piccolo obolo che servirà a coprire le spese e, nel miglire dei casi anche a sollevare un poco le stanche finanze associative.

Non facciamo troppo tardi che al mattino ci aspetta la ….

GRAPPA VIOLENTA!

Ringraziamenti & suggerimenti a “El Santo gravel”

Ieri è stata proprio una bella giornata! Il meteo ci ha regalato un bel sole che ha accompagnato il torneo dall’alba al tramonto! Tra i torneatori nessuna defezione o ritardo; madame e messeri partiti all’alba, o poco più tardi, son tutti tornati, calcando la via definita quest’anno, con grande soddisfazione.

E’ d’uopo riportare qualche suggestione al riguardo.

Il passaggio per la stazione ferroviaria di Padova a non tutti è piaciuto; il prossimo anno, se a Dio piace, ci ritroveremo al torneo e risolveremo la questione; lo stesso dicasi di chi, pur partecipando con gaudio a questa, e alle precedenti edizioni, suggerisce di cambiar percorso per la prossima volta, magari passando per i bastioni patavini a meridione. Ancora ci è stato suggerito di far indugiare la traccia intorno al lago di Camazzole, anche nei dintorni di Camposampiero come, del resto, di percorrere tutta la Strada Piovega che, da Pagnano di Asolo, porta fino a Borso del Grappa: quasi tutte cose già fatte nelle precedenti edizioni, difficili da mettere assieme senza accumulare una quantità di chilometri ben sopra quelli percorsi ieri. Ci consola che a tutti sia piaciuto il ritorno da Padova veloce e diretto per il Muson dei Sassi.

Altri consigli riguardo ad una istituzione di quote rosa più ragguardevoli non ci può che trovare favorevoli; la richiesta sarebbe stata un po’ più schietta, tuttavia il registro aulico, ivi tentato, non permette di riportarla.

Ieri la Brenta si è mostrata in tutta la sua magnificenza autunnale: la parte più amena del torneo di quest’anno, senza dubbio.

Ringraziamo tutti i torneatori! Con particolare gratitudine quanti hanno voluto onorarci con una generosa donazione per accaparrarsi lo stendardo: l’associazione vive economicamente ed esclusivamente delle donazioni che vengono elargite durante le manifestazioni promosse. Ci piace offrire gratuitamente una buona e bella giornata in bici ma, se ci lasciate qualche euro in dono, potremmo offrirvene qualcuna di più.

Ringraziamo sentitamente Messer Marti e tutto lo staff del VAM per la disponibilità e la cornice fantastica che da anni ci mettono, gratuitamente, a disposizione.

I signori associati, in assemblea dopo il tramonto di ieri, ringraziano unanimemente il Presidente Messer Emanuele che tanto ha pugnato quest’anno!

Sono stati raccolti euri 365; ancora mille grazie a tutti Voi, generosi benefattori.

Come da accordi daremo il 50% delle donazioni all’artista, nonchè ex socio fondatore, che da sempre realizza gli stendardi – anche a messer Mauro i nostri più sentiti ringraziamenti – e il restante, tolte le spese per stoffa e adesivi (40 euri), andrà in banca per mantenere attivo il conto corrente necessario per essere una associazione di promozione sociale: 142,5 euri. Una sommetta che ci permette di tirare il fiato per alcuni mesi.

Ci siamo incontrati e abbiamo corso assieme in una bellissima giornata di Ottobre: mi pare una cosa bella e buona!

A pres!

Foto e commenti della giornata sul gruppo pubblico Telegram “elsantogravel”

Traccia de “El Santo gravel” 2021

Buongiorno torneatori! Ecco, come promesso, a Voi la traccia. Da percorrere dapprima a occidente, poi a meridione e, finalmente a settentrione o, per dirla prosaicamente, da percorrere in senso antiorario!

https://drive.google.com/file/d/1S6mLJu1WvbApHDotiVibG05yC2irMul_/view?usp=sharing

Pregiatevi di fare attenzione nei seguenti tratti menzionati:

Nel tratto suggestivo, poco prima di Bassano, andateci piano e se il manico in fuoristrada un po’ manca, scendete e godetevi la verzura sulle rive del fiume con una breve e amena passeggiata; non infastidite i feroci saladini pedonati.

La giostra prende tutto un altro sapore quando arrivate a Padova; qui occhi aperti e pestate forte che la velocità è vincente contro draghi e chimere, fumiganti ai fuochi fatui dei semafori; al contrario, nelle ciclabili andate con calma, per evitare impatti con incapaci, eventuali, grossi, felloni o meno, monopattinati.

A Domenica, all’alba! Se vi garba!

PS l’alba, Domenica 24 Ottobre, è alle 7.42, in quel di Villa Albrizzi; Potete iniziare il torneo da quel momento. VAM Bar e parcheggio aperti dalle ore 7.15′, all’aurora.

El Santo gravel è bandito!

Si stupiva un dì un ciclista:
" Un torneo in bicicletta,
'na sciocchezza mai vista!"
Molto sciocco, o signore,
è soltanto il tuo stupore,
Prendi il ferro e mena forte,
la tenzone è alle porte!
 Adunanza in Villa Albrizzi Marini all'aurora.

Il torneo inizia all'alba e termina al tramonto di Domenica 24 Ottobre 2021.

Per la traccia stabilita, e disponibile qui due giorni prima,È CONSENTITO raggiungere la Basilica del Santo e tornare.

Bisboccia al Vam Bar e asta dei nuovi limitati stendardi, realizzati dal nostro xilografo preferito.

Il motto di quest'anno è:

"Verba nulla habemus!"

Wild Pa.Ca. Alpin gravel 2021

DOMENICA 29 AGOSTO

Recoaro Terme

Teniamo alto l’ affare e ritroviamoci per questa ormai classica gitona selvaggia tra Pasubio e Carega!

80 Km, 2700 m di dislivello tutto pedalabile e croccante: Recoaro, P.sso Xon, Staro, Staro Mille, Polembise, P.sso Pian delle Fugazze, Colle Xomo, Bocchetta Campiglia, Strada degli Scarrubbi, Porte del Pasubio, Rif. Papa, Strada degli Eroi, Strada delle Sette Fontane, P.sso di Campogrosso, Valfredda, Parlati, Malga Lora, La Gazza, Rif. Battisti, Le Montagnole, Pizzegoro, Monte Spitz, Recoaro.

Ritrovo e partenza alle 8 dal piazzale della seggiovia di Recoaro.

Non è prevista alcuna iscrizione ma se qualcuno si sente più a suo agio a pagare 70 o 100 euri ci faccia un bonifico! 😜 Chi vorrà potrà invece contribuire in loco con una offerta per l’ associazione; vi facciamo la foto ricordo, mentre brindate dopo l’arrivo, che fa tanto anni ruggenti!

Ci si vede sui monti delle Piccole Dolomiti!

Traccia disponibile qui dal 27 Agosto.

LSD oriental trip: un fantastico (in)successo

Val Cimoliana

Per tantissimi motivi quest’anno, come qualche altra volta, questa gitarella non ha avuto che pochissimi partecipanti ma, rispetto alle precedenti proposte, questa volta il tutto è stato organizzato senza che nessuno dovesse “reggere il moccolo”, “o stare al palo”, che dir si voglia. Senza tanti giri di parole posso scrivere che, tra due belle uscite per verificare la fattibilità dei collegamenti, e la corsa vera e propria, mi sono divertito parecchio e ho potuto condividere la mia strategia di percorso con un amico socio fortissimo che, in cambio, mi ha regalato la sua tenacia e la sua gentilezza.

Andare in bici senza una traccia immutabile, ma con degli obiettivi certi da raggiungere, in ambiente severo, non è una sfida facile di questi tempi, eppure continuo a sentire che sia un bel gioco: una buona simulazione per sviluppare ed esercitare attitudini che ripagano.

Salita a Risumiela da Altopiano di Razzo

Potrei anche farmele da solo ‘ste storie, e molto spesso lo faccio, ma – vuoi per un mio endemico spaesamento, vuoi per il vitale piacere di condividere con gli altri ciò che mi piace – come gli uccellini’ canto per il piacere di cantare e anche una sola risposta conta tanto!

Verso Tragonia

Un fuoriclasse mi ha aspettato per due giorni, si è fidato del mio percorso e in cambio mi ha regalato il superamento dei miei poveri limiti alla soglia dei cinquant’anni!

E allora mi dico che ho fatto bene a proporvi questa sfida perché – anche se quasi nessuno l’ha accolta – uno l’ ha fatto e mi ha regalato situazioni preziose.

Rif. Giaf

La sfida rimane per chi vuole coglierla! Se qualcuno vorrà intraprenderla ci faccia avere sue notizie; saremo onorati di inviargli l’adesivetto da sfoggiare sul ferro. Per ora ne vanno in stampa solo due, d’argento.

la serpentina di Val Frison

Pace, prosperità e grandi pedalate per tutti!

LSD orientaltrip

Un fantastico (in)successo!

LSD “Oriental Trip”

Consigliate cartine Tabacco 01, 02 e 21

In un mondo di percorsi prefatti e strafatti vi propongo nuova sostanza!

‘Sti posti si meritano di non essere tracciati! Tanto son belli, selvaggi e vicini. Son posti dove il gestore ti stringe la mano se arrivi in bici e quando arrivi gliela stringi, perché non sai, dalla salita, da quando eri bambino! (cit.)

‘Sti posti meritano di essere percorsi senza guida; preventivamente studiati sulle carte ti faranno capire quanto fallace sia la rappresentazione geografica, qui.

Stiamo parlando, signori, delle Dolomiti di sinistra Piave, montagne belle, difficili e severe che nemmeno ti accorgi di quanto manchi la figa!

Avete un mese di tempo per studiarvi il percorso!

Si Parte e si arriva a Longarone.

Si devono raggiungere, nell’ ordine e con la bici che preferite, 4 rifugi:

Rif. Pordenone, Rif. Giaf, Rif. Tenente Fabbro, Rif. Forcella Zovo.

Studiate bene il percorso, non è na cazzata ma un gioco serio; come tutti i giochi divertenti, del resto.

Chi ci mette meno di 24 ore avrà lo sticker oro, meno di 48 ore argento, e per tutti gli altri bronzo.

Non pensiate di ricevere tante domande a sfoggiare l’ adesivino sulla vostra biga; l’invidia di chi ha la strada segnata rimane quasi sempre muta davanti a chi la segna.

Naturalmente non ci sono iscrizioni e balle varie, ci si trova a Longarone, un foglietto per i timbri, quattro pacche e si parte!

Sabato 31 Luglio 2021

Ore 8

Al di là della Piave, subito dopo il ponte, al parcheggio della pro loco.

Pronti alla sfida!

Info: cicloazione@gmail.com

oppure canale e chat Telegram

https://t.me/littlestrikedolomites

蒸留酒の暴力2021暴力的なグラッパ Violence Of Distilled Spirits

ねえ! 忍者サイクルが必要です!
マルク留出物とそれに捧げられた山の暴力を止めることはできません! 最も厳しい冬の日でもありません! 確執の支配者と彼の最も邪悪な武士でさえありません!
2月7日日曜日に家を出てこっそり頂上にたどり着きましょう!

自転車で、どんな天候でも、どんな犠牲を払っても!
トップに到達したら、避難所の前で自分のセルフを添えてcicloazione@gmail.comにメールを送信します
だから、あなたは鉄で自慢する冒険のステッカーを獲得するでしょう! どうやって入手するの? 彼はあなたを見つけるでしょう!
挑戦の準備ができました!

TRADUZIONE PER GLI SFIGATI CHE NON SANNO IL GIAPPONESE

Violence Of Distilled Spirits 2021
Grappa violenta

Hei! Abbiamo bisogno di Ciclo Ninjia!
Niente puó fermare la violenza del distillato di vinaccia e del monte a lei dedicato! Nemmeno la giornata invernale piú dura! Nemmeno il feudatario e i suoi  samurai più malvagi!


Domenica 7 Febbraio partite da casa e furtivi raggiungete la vetta! In bici, con qualsiasi tempo, a tutti i costi!
Una volta arrivati in cima inviate una mail, con un vostro selfie davanti al rifugio, a cicloazione@gmail.com


Vi guadagerete così lo sticker dell’ avventura da sfoggiare sul ferro! Come averlo? Vi troverà lui!
Pronti alla sfida!

読むばか😀

Koppa Sleghe!

Uphill edition

Ideata dal nostro illustre associato di Lugo, la manifestazione più feroce, tra quelle che ci fregiamo di proporre ad un selezionatissimo manipolo di ciclisti sadomaso nichilisti, arriva alla sua seconda edizione!

Sembra che il meteo ci darà una mano, nei prossimi giorni a rendere il tutto più croccante!

Si tratta di trovarsi all’ abnorme parcheggio degli impianti sportivi di Breganze poco prima delle nove del mattino di Domenica 13 Dicembre. Parcheggiare lontano e guardarsi in cagnesco di sotto la mascherina, mentre montate la ruota anteriore. Alla suddetta ora x verrà dato il via alla fine dei nove rintocchi della bella torre campanaria del ridente paesino tra le colline ricoperte di vigneti. Seguite in timoroso silenzio e distanziati la traccia messa a disposizione della task force dell’ associaziine che vi porterà a Malga Serona stando attenti a non incrociare i fiati che, del resto saranno ben visibili, passando per ridenti vallette e Caltrano; dall’ abitato incastonato sui dirupi dell’ Astico parte, poco dopo, il gran lungo finale: na salita di gripposo cemento nel bel mezzo di un Costo per i più inedito. Poco sopra malga Serona, nell’adiacente area attrezzata in favore dei “merenderos”( cit.), vi aspetterà il campione uscente per consegnare la preziosa Koppa al primo arrivato e regalare a tutti la più classica, seppur frugale, visti i tempi, delle vicentinate!

Poi liberi tutti: potete continuare a seguire la traccia, percorrerla all’ indietro o buttarvi a capofitto per i numerosi sentieri che scendono in pianura.

Traccia disponibile sull’ omonimo canale Telegram o a richiesta, inviando una mail a cicloazione@gmail.com

Fatevi sotto!