ASSEMBLEA ORDINARIA MARTEDÌ 11 NOVEMBRE

Ci troviamo alla Pergola, alle 18.30’a Bassano del Grappa.

Metteremo a punto il gioco TURdeBAR.

Parleremo e ci divideremo i compiti per il SCIS (manifestazione di Ciclocross Single Speed), a Bassano, del 30 novembre al Parco Ragazzi ’99.

Presenteremo le magliette per la Critical Mass e discuteremo su come distribuirle.

Faremo il punto sulla raccolta fondi per l’Easy trekking.

L’assemblea di CicloAzione si autoconvoca ogni secondo martedì del mese…

Assemblea ordinaria: SI RIPARTE!

2014-09-08 06.32.04Martedì 9 settembre, alle ore 21, presso Osteria alla Pergola, in Via Museo a Bassano è autoconvocata, da Statuto, l’assemblea ordinaria mensile di Ciclo Azione.

Durante l’assemblea tratteremo i seguenti argomenti:

Bilancio economico
Raccolta fondi Easy Trekking
Piano…per Bassano
Stesura tipologia e calendario iniziative ludiche per l’autunno_inverno
organizzazione corsi
idee per la ciclovilleggiatura della prossima estate
…e altro se possibile!

Associati e curiosi sono tutti invitati!!!!!

Pasubiata da Schio a Rovereto!

il mio amico single speeder

2014-07-05 14.59.04

Se avete una cavolo di mtb (non importa che tipo, basta che vada sui sassi) e non ancora un programma per Ferragosto, Cicloazione vi invita a stare freschi in montagna: na bella sgambata senza sbattimenti di prenotazioni e iscrizioni (Per il programma guarda “I raid puliti di CicloAzione”; due articoli più sotto).
Per la seconda notte che si dorme in rifugio meglio portarsi sacco a pelo e materassino che, se c’è troppa ressa e tempo decente, dormiamo sotto le stelle.
Per info e adesioni telefonate al presidente 🙂 3933684676

o, meglio, scrivetegli una lettera che ha qualche problema di ricezione col telefono in Agosto: cicloazione@gmail.com

Un filmetto dell’ultima scorribanda da quelle parti; così, tanto per gradire: http://www.youtube.com/watch?v=iEEu3eb2qZs

Belle, single e terribilmente rigide!
Belle, single e terribilmente rigide!

15, 16 e 17 AGOSTO!

Assemblea del compleanno

Martedí 8 luglio,alle ore 18.30, all’Osteria alla Pergola di Bassano,si terrà la mensile assemblea generale dell’associazione, durante la quale festeggeremo il suo primo travagliato anno di vita.
I temi del ritrovo saranno:

situazione raccolta fondi per l’acquisto e la messa in opera di Easytrekking e nuove azioni da intraprendere per il raggiungimento dello scopo;

strategie per diffondere e far conoscere l’imminente partenza della Critical Mass a Bassano;

illustrazione delle attività estive, eventuali proposte realizzabili a breve termine;

Proposta di organizzare una tappa del Campionato italiano di CX Single Speed a Bassano;

bilancio delle risorse economiche;

varie ed eventuali;

BRINDISI DI BUON COMPLEANNO.

SIETE TUTTI INVITATI!

Estate: i “Raid puliti” di CicloAzione

Questa Estate facciamo sul serio ma senza andare troppo lontano! Appena a nord le Vette vicentine promettono grandi avventure e trasferimenti puliti senz’auto.

 

Se avete voglia di mettere nel carniere ciclistico estivo una, o più, epic ride “pulita”, assieme a noi, senza andare lontano,  prendete nota delle seguenti date:

2013-08-10 16.28.00

4, 5 e 6 Luglio

SCHIO –  Cima CAREGA – ROVERETO (cicloalpinistica senza fretta per Trail, AM e FR)

4 Luglio

Arrivo a Schio in treno e ritrovo in stazione alle 16; saluti, baci, discorso delle autorità (no dai)! e partenza alla volta del primo tratto della gitona: da Schio a Recoaro lungo la dorsale che divide la Val Leogra dalla Valle dell’Agno: dalla Siberia (località di Schio) fino a Recoaro tutto sterrati e single track,700 metri di salita e in tre orette, più o meno,  siamo a Recoaro.Ci sistemiamo a casa mia, due luganeghe e due birre e, come dicono i Francesi, mettiamo la carne nel sacco che domani sarà na lunga giornata in bici!

5 Luglio

Colazione sostanziosa e partenza con un bel single track per digerire, caffettino in centro a Recoaro e la facciamo sporca….Funivia per Recoaro mille. Arrivati a Recoaro mille la facciamo sporchissima! Seggiovia per Monte Falcone! Ecco fatto! Siete stramega allenati? bene! partite 2 orette prima e vi fate sto kappa e mezzo (metà del dislivello del giorno) a pedali….ci vediamo alla Sella del basto! Per gli umani che non sono sempre in bici ce n’è lo stesso di roba in giornata! Una fantastica traversata della catena delle Tre Croci fino a Cima Carega e discesa per il crinale trentino Fino al monte Zugna e al Rifugio omonimo, dove celebreremo la giornata appena trascorsa a tavola!

6 Luglio

Preparatevi a na mattinata in discesa!  Lunghi single track fino a Rovereto. Arriveremo verso il pranzo e lo onoreremo senza esagerare (!) per poi prendere ciascuno il proprio treno.

Che ne dite? Vi piace?  Quanto costa? Mettete in conto i biglietti del treno, una mezza pensione in rifugio; per la prima cena e il primo pernottamento ci dividiamo le spese vive, che siamo in una casa privata: quella del Presidente!

Iscrizioni: nessuna, fateci sapere se venite mandando una mail: cicloazione@gmail.com

Regolamento: ci si diverte e si fatica assieme ,  ci si aiuta se c’è bisogno, si aspetta ai bivi di riformare il gruppo;  nessuna assicurazione di gruppo: ognuno è il responsabile di sé stesso. Non c’è accompagnatore, il percorso si pianifica assieme ad ogni inizio di tragitto, tuttavia il percorso è conosciuto dallo scrivente… Che se Dio vuole ci sarà!

Serve una mtb apposto, almeno una da trail, e voglia di portare un po’ di peso in più del solito: spazzolino e sacco a pelo leggero + cibo , necessità personali e la solita roba che vi portate dietro per un giro in alta montagna: uno zaino da 30 litri dovrebbe bastare ad essere essenziali…Oppure cogliete l’occasione per lanciarvi nel mondo del bikepacking che c’è da sbizzarrirsi.

 

Primo pomeriggio, da Schio a Staro.
Primo pomeriggio, da Schio a Staro.

15, 16  e 17 Agosto

SCHIO – PASUBIO – ROVERETO (cicloalpinistica senza fretta, ma con dislivelli considerevoli, per tutte le MTB)

Venerdì 15 Agosto

Arrivo a Schio in treno e ritrovo in stazione alle 16; saluti, baci, discorso delle autorità (no dai)! e partenza alla volta del primo tratto della gitona: da Schio a Staro lungo la dorsale che divide la Val Leogra dalla Valle dell’Agno: dalla Siberia (località di Schio) fino a Staro tutto sterrati e single track,700 metri di salita e in tre orette, più o meno,  siamo nei pressi di Staro. Ci sistemiamo a casa del Presidente, due luganeghe e due birre e, come dicono i Francesi, mettiamo la carne nel sacco che domani sarà na lunga giornata in bici!

Sabato 16 Agosto

Per strade forestali a fondo naturale Raggiungiamo il Pian delle Fugazze da dove prenderemo la Strada degli Eroi che ci porterà al Rif. Papa: ghiaia e ghiaia per 2000 metri di dislivello in poco più di 20 km…sosta lunga e partenza nel pomeriggio per attraversare il Pasubio fino al il rif. Lancia, dove riprenderemo le forze con una abbondante cena, qualche birra e una bella dormita.

Domenica 17 Agosto

Sveglia di buon mattino (in fondo è una cicloalpinistica, che vi aspettavate?), Giro del Col Santo e discesona a Rovereto. Nel pomeriggio saluti, baci (hai voglia, puzzerete come bestie), discorso delle autorità Lagarine (figurati!), fanfara mitteleuropea in stazione per ciascun partecipante che prende il treno e se ne torna nei desolati suburbi padani…E buon soggiorno a chi rimane.

 

Che ne dite? Vi piace?  Quanto costa? Mettete in conto i biglietti del treno, 1 mezza pensione in rifugio. Per la prima cena e il primo pernottamento ci dividiamo le spese vive, che siamo in una casa privata: quella del Presidente!

Iscrizioni: nessuna, fateci sapere se venite mandando una mail: cicloazione@gmail.com

Regolamento: ci si diverte assieme e ci si aiuta se c’è bisogno, si aspetta ai bivi di riformare il gruppo;  nessuna assicurazione di gruppo: ognuno è il responsabile di sé stesso. Non c’è accompagnatore, il percorso si pianifica assieme ad ogni inizio di tragitto, tuttavia il percorso è conosciuto dallo scrivente… Che se Dio vuole ci sarà!

Serve una mtb apposto, e voglia di portare un po’ di peso in più del solito: spazzolino e sacco a pelo leggero + cibo , necessità personali e la solita roba che vi portate dietro per un giro in alta montagna: uno zaino da 30 litri dovrebbe bastare ad essere essenziali…Oppure cogliete l’occasione per lanciarvi nel mondo del bikepacking che c’è da sbizzarrirsi.

 

22, 23 e 24 Agosto

2013-08-23 09.57.39GRAN TOUR DELL’ALTIPIANO

(bikepacking all’italiana: si dorme in tenda, o anche senza, ma si cena in rifugio,; per mtb da XC, Bikepaking e anche bici robuste da cicloturismo o gravel)

Venerdì 22 Agosto

Ritrovo alla stazione delle FerroTramvie vicentine di Asiago alle ore 10; purtroppo le FTV non permettono più il trasporto bici nel bagagliaio dei loro pullman, e il servizio pullman con trailer per Asiago c’è solo il sabato e la Domenica ma non importa! Staccate le ruote, girato il manubrio, 4 pezzi di cartone ed una abbondante nastrata ed ecco un pacco che viaggia con voi! Fino ad Asiago.

Liberati dalla paccottiglia partiamo per questi 130 km di ghiaia e asfalto sbrecciato che ci porteranno a zonzo per una buona parte dell’ Altipiano,

Asiago – Rif. Cima Larici: 40 km, +1100m; lunghi tratti su asfalto, comunque meno della metà del percorso.

cena e pernottamento in rifugio.

Sabato 23 Agosto

Rif. Cima Larici – Bivio Italia – Rif. Marcesina: circa 50 km, + 1100m; quasi tutta strada bianca.

Cena e pernottamento in rifugio.

Domenica 24 Agosto

Rif. Marcesina – Stoner – Foza – Valstagna: 40km, + 400m; asfalto da Stoner a Valstagna.

Lunga discesa su asfalto da Foza a Valstagna sul fondovalle.

Arrivo previsto in tarda mattinata.

Attraverasato il ponte sulla Brenta c’è la stazione ferroviaria di Carpanè sulla linea Venezia – Trento: se avete tempo, e ancora voglia di pedalare, vi invitiamo per il bicchiere della staffa al Ponte Vecchio di Bassano….da raggiungere in bici lungo la Brenta!

 

Che ne dite? Vi piace?  Quanto costa? Mettete in conto i biglietti del treno, 2 mezze pensioni in rifugio oppure la tenda da portare in due e i pranzi e le cene in rifugio o malga.

Iscrizioni: nessuna, fateci sapere se venite mandando una mail: cicloazione@gmail.com, vi ricontattiamo per organizzarci.

Regolamento: ci si diverte assieme e ci si aiuta se c’è bisogno, si aspetta ai bivi di riformare il gruppo;  nessuna assicurazione di gruppo: ognuno è il responsabile di sé stesso. Non c’è accompagnatore, il percorso si pianifica assieme ad ogni inizio di tragitto; il percorso è stato parzialmente tratto dall’ itinerario ” Il gran Tour delle strade militari” in AA.VV. Altopiano di Asiago in mountain bike; Ediciclo 2006.

Serve una mtb apposto, e voglia di portare un po’ di peso in più del solito: spazzolino, materassino e sacco a pelo  + cibo , necessità personali e la solita roba che vi portate dietro per un giro in alta montagna: uno zaino da 30 litri  +  una saddle bag dovrebbero bastare ad essere essenziali…Oppure cogliete l’occasione per lanciarvi nel mondo del bikepacking che c’è da sbizzarrirsi.

 

Tre gitone in montagna, pulite pulite!

 

Alessio

 

 

 

 

 

TIPI(BI)CI! Una perfetta Domenica mattina in bici… Formato famiglia!

In occasione del Giro, Bassano da il meglio di sè in quanto a manifestazioni ciclistiche, e Domenica mattina non ci siamo persi, io, mia moglie e tutti e due i marmocchi, TIPI(BI)CI!

Una pedalata per le vie cittadine, studiata bene e non banale, nemmeno per chi vive lungo la Brenta, arricchita dalla visita alle mostre organizzate per l’evento ciclistico nazionale e dalle tappe con assaggi di ottimi salumi, formaggi e ciliegie…Gran finale al parco”Ragazzi ’99”, con un super risotto di asparagi e il buon vino di Breganze.

Tempistiche, organizzazione e scelta del percorso perfetti per famiglie e piccolissimi ciclisti! Il grandicello della famiglia, di 4 anni,  ha fatto quasi tutto il giro da solo, con la sua 14″ single speed…roba da inorgoglire un padre!

2014-05-25 11.23.11

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Interessante la tappa sulle bici d’epoca sopra la IAT, da visitare!

2014-05-25 11.59.35

2014-05-25 11.58.13

Complimenti e ringraziamenti al Veloce Club Bassano, 1892 … Solo un suggerimento….Organizzatene altre!

Alessio Zago

HAI GAMBA! BRAVO! AIUTA ANCHE CHI NON PUÒ AVERNE!

C’è un sacco di gente che non va per sentieri, tra questi c’è chi non ha scelta: impossibile per chi ha qualche problema ? Forse autonomamente, ma con un piccolo aiuto e il mezzo giusto si può!

Cicloazione vuole rendere disponibile a scuole, associazioni e famiglie del territorio uno strumento per rendere condivisibile una passeggiata, immersi nella natura, anche ai bambini e ai ragazzi che non possono camminare.

Abbiamo contattato alcune aziende e, per iniziare, abbiamo scelto la EASYTREKKING della OFFCARR .

Dobbiamo raccimolare € 1000 per portare in associazione e rendere disponibile il mezzo a quanti lo richiederanno.

Il prestito sarà completamente gratuito, chiederemo solo un piccolo rimborso spese per la consegna in sede, o a domicilio.

Iniziamo la raccolta fondi domani, sul Grappa, il giorno delGrappa Bike Day, per dare modo a chi ha gamba di contribuire al benessere di chi non può averne.

ProAction aiuta CicloAzione in questa campagna di raccolta fondi, regalando ai ciclisti del Grappa Bike Day le sue  barrette; per affrontare alla grande la lunga giornata in bici!

Per ora siamo a quota 0; Ci aggiorniamo Domenica e vi facciamo sapere! Nel frattempo a domani! In Cima al Grappa!

 

 

P.S. Se non vieni in Grappa ma vuoi contribuire alla raccolta fondi per l’acquisto  della EASYTREKKING puoi fare una donazione a CicloAzione, specificando nella causale “Easytrekking”.

CICLO AZIONE ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

CONTO BANCO POSTA IBAN      IT90 R076 0111 8000 0101 3907 645

CRITICAL RACE III il dopoGIRO

cr3flyerVenerdì, dopo il GIRO a Bassano la corsa continua!

RITROVO ALLE ORE 21 AL PARCHEGGIO SANTA CATERINA, PRESSO IL PARCO “RAGAZZI DEL ’99”.

ULTIMA CRITICAL RACE DELL’ANNO!

STESSA FORMULA DI QUELLA DI MARZO!

Al termine della competizione verrà premiato il CRITICAL RACER DELL’ANNO CON L’ESCLUSIVO TROFEO DA CONSERVARE E DIFENDERE FINO ALLA  PRIMAVERA DEL 2015.

Gara ciclistica a tempo, non protetta, in ambiente urbano, che consiste nel raggiungere, velocemente,  tre punti, in sequenza A-B-C, all’interno del perimetro cittadino; una volta effettuata una prima sequenza avrete a disposizione  il tempo rimanente per effettuarne quante più possibili, sempre nell’ordine A-B-C.

Al momento della partenza potrete aprire la cartina che vi verrà consegnata poco prima;  individuerete i tre punti da raggiungere, preventivamente segnati, ne sceglierete uno e partirete, sperando di aver scelto bene! Se la Vostra scelta cadrà, ad esempio sul check B dovrete dirigervi verso uno dei due punti rimasti.  Nel caso, dopo un’altra corsetta, vi troviate di fronte al check C…Avrete finalmente individuato il primo punto della sequenza! Ma potrebbe andarvi di lusso e arrivare direttamente al check A al primo tentativo…In fondo sono solo tre! Una volta scoperta la sequenza sarà tempo di correre e, nel frattempo,  tracciare  il circuito più veloce che vi porterà a fare quanti giri possibili.

La fama e la vittoria  a chi avrà la maggior frequenza di sequenze A-B-C, sul tubo orizzontale del telaio della vostra bici (faranno fede le sequenze di bollini attaccati al top tube e si, potrete levarli facilmente una volta terminata la gara ma, forse, non lo farete!)

.

Il tempo di gara dura 45′; allo  scadere del tempo, raggiunto un qualsiasi check,verranno registrate le sequenze di ciascun concorrente presente. Tutti i concorrenti ritorneranno alla partenza, dove avverrà la premiazione dei più veloci e fortunati.

REGOLAMENTO indifferibile

1 Siete gli unici responsabili di voi stessi.

2 Rispettate il codice della strada.

3Mezzo in ottimo stato, con luci funzionanti!

RITROVO PRIMA DELLA GARA, DALLE 21 ALLE 21.20′, INIZIO GARA ORE 21.30′

La partecipazione prevede un contributo volontario in natura (portè almanco do bire!) e uno obbligatorio in denaro…DUE EURI.

Allora, siete pronti per iniziare a prendervi la strada che vi serve?

Premi al primo assoluto, al primo in fissa e alla prima donna, trofeo al maggior totalizzatore di punti nelle tre gare.

PS Può partecipare anche chi si rade!

RadioCorsa…la cronaca della CRITICAL RACE di Marzo

Serata perfetta di inizio Primavera, pochissimi i local, per fortuna arrivano in tre da lontano, in bici, e allora la gara inizia! Ripeto le regole dentro le austere mura del castello – fuori, sul terraglio, il primo tiepido venerdì sera della stagione impazza, in un carosello di automobili in cerca del parcheggio che non c’è. Localizzare i chek è facile, tutti si dileguano velocemente e RadioCorsa inizia a gracchiare…Già qualcuno è arrivato al ponte pedonale sulla ferrovia ma non è il punto A!

Situazione in via Angarano?

Qualcuno a manetta giù per Vicolo Gamba sta già attraversando il Ponte Vecchio…Ma non è il punto A!

Il punto A è alle Poste e li non si vede ancora nessuno….Ma per poco! Ancora una manciata di minuti e qualcuno ha già completato la sequenza A-B-C…Adesso iniziano le ripetute, veloci come il vento, i ragazzi da fuori recuperano….almeno così comunica RadioCorsa da zona New York. Il tempo vola in gara, i 45 minuti sono passati; un sms a tutti gli uomini e le donne dell’organizzazione: STOP BOLLINI – RIPETO – STOP BOLLINI. QUESTA NON È UNA ESERCITAZIONE.

Ad essere in pochi c’è un vantaggio: tutti vengono premiati!

Il primo classificato, con ben 5 giri completi, del posto, cavalcando una turistica da 28” geared, sceglie il copioso cesto di frutta e verdura offerto dal negozio in Viale Venezia “Il Grappolo”.

Il primo classificato tra i “foresti”, con una full da AM, e secondo assoluto, si aggiudica una meravigliosa soppressa, offerta dalla macelleria Guglielmini di Mussolente.

Mezzo punto, la bottiglia di aperitivo offerto dalla distilleria dei F.lli Brunetti, al più veloce che ha affrontato i sali scendi della cittadina con la fissa. Due dispenser di nastro adesivo, in plastica ecologica con tanto di nastro adesivo trasparente, offerto dal negozio di ferramenta e colori “Scotton & Bordignon” di Spin, agli altri due partecipanti(terzo assoluto con una turistica geared e quinto con una fissa) noti esponenti, chi in loco, chi fuori, delle loro nobili azioni!

Volevate i nomi? Questi circolano solo a voce, Santi Numi, sempre di gara clandestina si tratta!

Foto e bevute di rito; l’arcigno mastio di Ezzelino ricorda bevute di compagni d’arme e pensa (ma può pensare un mastio?) “Da un toco viàni no fazeva festa qua drento!”

Gli amici foresti riparte pedalando con gran pacche sulle spalle alla volta de Castello (de Godego) e i local + foresti in esilio, si fermano in un noto locale cittadino, a terminare la serata con la famigerata staffa.

Già in cantiere la CRITICAL RACE di mezzo; quella di Aprile, completamente diversa! Speriamo di incontrarVi di nuovo, partigiani della bici libera, e speriamo che qualcun’altro risponda all’appello: più bici girano impazzite e più gradevole si fa la faccenda…! Tra qualche giorno regolamento e modalità di gioco…che ci vuole una certa dose di serietà per divertirsi davvero!

La raccolta punti per il CAMPIONATO non ve la spieghiamo su questi canali.

Grazie ai quattro amici soci che hanno presidiato (e appiccicato bollini) ai tre chek; grazie all’amica simpatizzante, anche lei impiegata ai chek, All’amico fotografo che alla fine non fotografa per mancanza della giusta luce(!) ma approfitta per vedere una amica a Bassano (che razza di Parac…!) e all’altra amica che ha avuto un improvviso impegno, ma alla fine si è vista con l’amico fotografo.

Un gigantesco grazie alle istituzioni che non sapevano nulla della gara e non hanno dato fastidio, e alle ditte che, pur riconoscendo il basso valore pubblicitario dell’evento, hanno contribuito con generosità a mandare a casa “onti” (contenti) tutti gli atleti.

Il Grappolo”, frutta e verdura, Viale Venezia 44, Bassano;

Macelleria Guglielmini, Via pio X 12, Mussolente;

Scotton & Bordignon, Ferramenta e Colori, Via Spin 17, Romano d’Ezzelino.

LE FOTO DELLA GARA SU FB, CERCA cicloazione!

CRITICAL RACERS
CRITICAL RACERS

CRITICAL RACE

CRITICALRACE

Gara ciclistica a tempo, non protetta, in ambiente urbano, che consiste nel raggiungere, velocemente,  tre punti, in sequenza A-B-C, all’interno del perimetro cittadino; una volta effettuata una prima sequenza avrete a disposizione  il tempo rimanente per effettuarne quante più possibili, sempre nell’ordine A-B-C.

Al momento della partenza potrete aprire la cartina che vi verrà consegnata poco prima;  individuerete i tre punti da raggiungere, preventivamente segnati, ne sceglierete uno e partirete, sperando di aver scelto bene! Se la Vostra scelta cadrà, ad esempio sul check B dovrete dirigervi verso uno dei due punti rimasti.  Nel caso, dopo un’altra corsetta, vi troviate di fronte al check C…Avrete finalmente individuato il primo punto della sequenza! Ma potrebbe andarvi di lusso e arrivare direttamente al check A al primo tentativo…In fondo sono solo tre! Una volta scoperta la sequenza sarà tempo di correre e, nel frattempo,  tracciare  il circuito più veloce che vi porterà a fare quanti giri possibili.

La fama e la vittoria  a chi avrà la maggior frequenza di sequenze A-B-C, sul tubo orizzontale del telaio della vostra bici (faranno fede le sequenze di bollini attaccati al top tube e si, potrete levarli facilmente una volta terminata la gara ma, forse, non lo farete!)

.

Il tempo di gara dura 45′; allo  scadere del tempo, raggiunto un qualsiasi check,verranno registrate le sequenze di ciascun concorrente presente. Tutti i concorrenti ritorneranno alla partenza, dove avverrà la premiazione dei più veloci e fortunati.

REGOLAMENTO indifferibile

1 Siete gli unici responsabili di voi stessi.

2 Rispettate il codice della strada.

3Mezzo in ottimo stato, con luci funzionanti!

RITROVO PRIMA DELLA GARA, DALLE 21 ALLE 21.20′, INIZIO GARA ORE 21.30′

La partecipazione prevede un contributo volontario in natura (portè almanco do bire!) e uno obbligatorio in denaro…DUE EURI.

Allora, siete pronti per iniziare a prendervi la strada che vi serve?

Per gli sponsor e i premi… ci stiamo provando!