Wild Pa.Ca. Alpin gravel 2021

DOMENICA 29 AGOSTO

Recoaro Terme

Teniamo alto l’ affare e ritroviamoci per questa ormai classica gitona selvaggia tra Pasubio e Carega!

80 Km, 2700 m di dislivello tutto pedalabile e croccante: Recoaro, P.sso Xon, Staro, Staro Mille, Polembise, P.sso Pian delle Fugazze, Colle Xomo, Bocchetta Campiglia, Strada degli Scarrubbi, Porte del Pasubio, Rif. Papa, Strada degli Eroi, Strada delle Sette Fontane, P.sso di Campogrosso, Valfredda, Parlati, Malga Lora, La Gazza, Rif. Battisti, Le Montagnole, Pizzegoro, Monte Spitz, Recoaro.

Ritrovo e partenza alle 8 dal piazzale della seggiovia di Recoaro.

Non è prevista alcuna iscrizione ma se qualcuno si sente più a suo agio a pagare 70 o 100 euri ci faccia un bonifico! 😜 Chi vorrà potrà invece contribuire in loco con una offerta per l’ associazione; vi facciamo la foto ricordo, mentre brindate dopo l’arrivo, che fa tanto anni ruggenti!

Ci si vede sui monti delle Piccole Dolomiti!

Traccia disponibile qui dal 27 Agosto.

LSD oriental trip: un fantastico (in)successo

Val Cimoliana

Per tantissimi motivi quest’anno, come qualche altra volta, questa gitarella non ha avuto che pochissimi partecipanti ma, rispetto alle precedenti proposte, questa volta il tutto è stato organizzato senza che nessuno dovesse “reggere il moccolo”, “o stare al palo”, che dir si voglia. Senza tanti giri di parole posso scrivere che, tra due belle uscite per verificare la fattibilità dei collegamenti, e la corsa vera e propria, mi sono divertito parecchio e ho potuto condividere la mia strategia di percorso con un amico socio fortissimo che, in cambio, mi ha regalato la sua tenacia e la sua gentilezza.

Andare in bici senza una traccia immutabile, ma con degli obiettivi certi da raggiungere, in ambiente severo, non è una sfida facile di questi tempi, eppure continuo a sentire che sia un bel gioco: una buona simulazione per sviluppare ed esercitare attitudini che ripagano.

Salita a Risumiela da Altopiano di Razzo

Potrei anche farmele da solo ‘ste storie, e molto spesso lo faccio, ma – vuoi per un mio endemico spaesamento, vuoi per il vitale piacere di condividere con gli altri ciò che mi piace – come gli uccellini’ canto per il piacere di cantare e anche una sola risposta conta tanto!

Verso Tragonia

Un fuoriclasse mi ha aspettato per due giorni, si è fidato del mio percorso e in cambio mi ha regalato il superamento dei miei poveri limiti alla soglia dei cinquant’anni!

E allora mi dico che ho fatto bene a proporvi questa sfida perché – anche se quasi nessuno l’ha accolta – uno l’ ha fatto e mi ha regalato situazioni preziose.

Rif. Giaf

La sfida rimane per chi vuole coglierla! Se qualcuno vorrà intraprenderla ci faccia avere sue notizie; saremo onorati di inviargli l’adesivetto da sfoggiare sul ferro. Per ora ne vanno in stampa solo due, d’argento.

la serpentina di Val Frison

Pace, prosperità e grandi pedalate per tutti!

LSD orientaltrip

Un fantastico (in)successo!

LSD “Oriental Trip”

Consigliate cartine Tabacco 01, 02 e 21

In un mondo di percorsi prefatti e strafatti vi propongo nuova sostanza!

‘Sti posti si meritano di non essere tracciati! Tanto son belli, selvaggi e vicini. Son posti dove il gestore ti stringe la mano se arrivi in bici e quando arrivi gliela stringi, perché non sai, dalla salita, da quando eri bambino! (cit.)

‘Sti posti meritano di essere percorsi senza guida; preventivamente studiati sulle carte ti faranno capire quanto fallace sia la rappresentazione geografica, qui.

Stiamo parlando, signori, delle Dolomiti di sinistra Piave, montagne belle, difficili e severe che nemmeno ti accorgi di quanto manchi la figa!

Avete un mese di tempo per studiarvi il percorso!

Si Parte e si arriva a Longarone.

Si devono raggiungere, nell’ ordine e con la bici che preferite, 4 rifugi:

Rif. Pordenone, Rif. Giaf, Rif. Tenente Fabbro, Rif. Forcella Zovo.

Studiate bene il percorso, non è na cazzata ma un gioco serio; come tutti i giochi divertenti, del resto.

Chi ci mette meno di 24 ore avrà lo sticker oro, meno di 48 ore argento, e per tutti gli altri bronzo.

Non pensiate di ricevere tante domande a sfoggiare l’ adesivino sulla vostra biga; l’invidia di chi ha la strada segnata rimane quasi sempre muta davanti a chi la segna.

Naturalmente non ci sono iscrizioni e balle varie, ci si trova a Longarone, un foglietto per i timbri, quattro pacche e si parte!

Sabato 31 Luglio 2021

Ore 8

Al di là della Piave, subito dopo il ponte, al parcheggio della pro loco.

Pronti alla sfida!

Info: cicloazione@gmail.com

oppure canale e chat Telegram

https://t.me/littlestrikedolomites

蒸留酒の暴力2021暴力的なグラッパ Violence Of Distilled Spirits

ねえ! 忍者サイクルが必要です!
マルク留出物とそれに捧げられた山の暴力を止めることはできません! 最も厳しい冬の日でもありません! 確執の支配者と彼の最も邪悪な武士でさえありません!
2月7日日曜日に家を出てこっそり頂上にたどり着きましょう!

自転車で、どんな天候でも、どんな犠牲を払っても!
トップに到達したら、避難所の前で自分のセルフを添えてcicloazione@gmail.comにメールを送信します
だから、あなたは鉄で自慢する冒険のステッカーを獲得するでしょう! どうやって入手するの? 彼はあなたを見つけるでしょう!
挑戦の準備ができました!

TRADUZIONE PER GLI SFIGATI CHE NON SANNO IL GIAPPONESE

Violence Of Distilled Spirits 2021
Grappa violenta

Hei! Abbiamo bisogno di Ciclo Ninjia!
Niente puó fermare la violenza del distillato di vinaccia e del monte a lei dedicato! Nemmeno la giornata invernale piú dura! Nemmeno il feudatario e i suoi  samurai più malvagi!


Domenica 7 Febbraio partite da casa e furtivi raggiungete la vetta! In bici, con qualsiasi tempo, a tutti i costi!
Una volta arrivati in cima inviate una mail, con un vostro selfie davanti al rifugio, a cicloazione@gmail.com


Vi guadagerete così lo sticker dell’ avventura da sfoggiare sul ferro! Come averlo? Vi troverà lui!
Pronti alla sfida!

読むばか😀

Koppa Sleghe!

Uphill edition

Ideata dal nostro illustre associato di Lugo, la manifestazione più feroce, tra quelle che ci fregiamo di proporre ad un selezionatissimo manipolo di ciclisti sadomaso nichilisti, arriva alla sua seconda edizione!

Sembra che il meteo ci darà una mano, nei prossimi giorni a rendere il tutto più croccante!

Si tratta di trovarsi all’ abnorme parcheggio degli impianti sportivi di Breganze poco prima delle nove del mattino di Domenica 13 Dicembre. Parcheggiare lontano e guardarsi in cagnesco di sotto la mascherina, mentre montate la ruota anteriore. Alla suddetta ora x verrà dato il via alla fine dei nove rintocchi della bella torre campanaria del ridente paesino tra le colline ricoperte di vigneti. Seguite in timoroso silenzio e distanziati la traccia messa a disposizione della task force dell’ associaziine che vi porterà a Malga Serona stando attenti a non incrociare i fiati che, del resto saranno ben visibili, passando per ridenti vallette e Caltrano; dall’ abitato incastonato sui dirupi dell’ Astico parte, poco dopo, il gran lungo finale: na salita di gripposo cemento nel bel mezzo di un Costo per i più inedito. Poco sopra malga Serona, nell’adiacente area attrezzata in favore dei “merenderos”( cit.), vi aspetterà il campione uscente per consegnare la preziosa Koppa al primo arrivato e regalare a tutti la più classica, seppur frugale, visti i tempi, delle vicentinate!

Poi liberi tutti: potete continuare a seguire la traccia, percorrerla all’ indietro o buttarvi a capofitto per i numerosi sentieri che scendono in pianura.

Traccia disponibile sull’ omonimo canale Telegram o a richiesta, inviando una mail a cicloazione@gmail.com

Fatevi sotto!

El Santo gravel MMXX

De edicto ludere

XV – XI – MMXX

Madame e messeri parate i destrieri,

all’ alba partite dai vostri manieri,

menate gagliardi alla volta di Padova

con sorrisi smaglianti e livree da favola.

Una volta arrivati all’ Anello fluviale,

la ricerca dello stendardo potrà iniziare.

Girate in un senso, girate nell’ altro ,

un umil scudiero, con grosso destriero

dovrete fermar!

Il mite villano, con far disinvolto

al vostro richiamo vi ascolterà.

Il vostro richiamo sia forte e gagliardo!

“O tempora!” …O mores! lui risponderà!

Il nuovo stendardo guadagnerete,

se preceduto la folla avrete.

Un nobile cenno d’ intesa, voltate il destriero

e prima del vespro correte al vostro maniero.

Secondo i piani così si compie

di questi meschini tempi la tradizione,

giammai venga interrota, per colpa dei mercenari

di un fellon conte!

IN PROSA

Partite da casa, fatevi il vostro itinerario fino a raggiungere l’anello fluviale di Padova, percorretelo nel senso che preferite e, lungo l’ itinerario troverete uno che va con l’ Ardosa. Raggiungetelo e dite la parola d’ ordine: “O tempora!” Lui vi risponderà: “O mores!” Guadagnerete così lo stendardo di questa edizione. Gli stendardi saranno realizzati a stampa xilografica, in tiratura limitata, dal nostro artista preferito e verranno rilasciati a quanti se li guadagneranno, dietro ad una offerta per il mantenimento dell’associazione.

Gli stendardi sono disponibili, in movimento, lungo l’ anello fluviale di Padova dalle ore 11 alle ore 13.

Avete due ore di tempo per percorrere i 40 km gagliardi dell’ itinerario e trovare l’Ardosa lungo gli argini.

Fortuna audaces iuvat!

Abbasso il tiranno! Viva Ciclo Azione! 😀

Trovarsi a giocare di questi tempi ha un potere salvifico… Inimmaginabile ai persuasi dalle idiozie televisive. Significa riaffermare, al di là di editti e grida, una salute più forte di qualsiasi paura, uno slancio vitale che perfora la barriera semantica vigente, che abbatte, seppur temporaneamente, le attuali, potentissime, assurdità nefaste quotidiane.

Sabato pomeriggio di vera sfida, perché ogni mona è capace di fare na garetta in mezzo a decine o centinaia di concorrenti, ma quando ci si trova in otto, e le garette sono tre, tutti son chiamati a dare il meglio di sè! Se manca la possibilità della performance almeno per arrivare alla fine senza punti con stile; se pensavi di essere performante ma metà dei concorrenti ti ha superato per prenderla con stile e, se hai viaggiato tra i primi, per tenere la gara serrata sempre e comunque col sorriso sulle labbra. Stile insomma…E coraggio! Roba poco comune negli ultimi mesi di codardia diffusa. Gente seria, che ci vuole una grande, gentile, serietà per giocare, soprattutto se si gioca in pochi, senza grandi supporti e in condizioni precarie.

un momento della Mezzociel

Per qualche ora lontani da questa nevrosi collettiva, abbiamo riso al sole, corso al tramonto con la faccia al vento, bevuto e mangiato sotto la luna piena in cima a una collina!

Le difese immunitarie dei partecipanti, belle gagliarde, ringraziano.

O vivi…. O muori.

Stay Wild!

Capitan Mutanda ( neosocio )

TIRANNOCROSS Rally Edition

Di assembramenti non ne abbiamo mai fatti, e di spazio, in Villa, e fuori ce n’è; quindi siamo tranquilli, ben lieti, mascherati e sterilizzati, di annunciarvi la tanto attesa e vieppiù rimandata data del Tirannocross 2020, giunto quest’anno alla quinta edizione:

SABATO 31 OTTOBRE 2020

Dopo due edizioni in notturna – “…e non è colpa mia se esistono spettacoli con fumi e raggi laser..Cit. F. Battiato – modifichiamo leggermente la situa proponendovi tre frizzanti cavalcate serotine “en plein air”!

Portatevi un faretto! Il gel sanificante da aspergere in ogni dove, almeno una ventina di mascherine del più alto grado istituzionale, meglio con la bandiera del bel paese! Sembra proteggano meglio!

Aperta a tutte le bici, ma consigliatissima alle Gravel, la simpatica scampagnata tra amici mascherati, prevede due velocissime gite sugli sterrati favolosi, e sanificati dai raggi ultravioletti della nostra stella, sotto le pareti meridionali del Grappa e un ultimo circuito leggermente crossistico in una collina adiacente: se pensate di menare di più facendovi il solito giretto del sabato pomeriggio….Beh, vi sbagliate di grosso. Denudate la vostra bella e cavalcatela così come l’hanno fatta! Ma con le sacrosante precauzioni!

Si fa tutti assieme, m a gran distanza interpersonale un giro di prova a velocità controllata per vedere svolte e tratti tecnici e per registrare il percorso per chi vuole avere una navigazione perfetta; ci saranno comunque dei segnavia ad ogni svolta.

Una volta visto il percorso ognuno poi lo interpreta come vuole per tre giri.

Le tracce non ve le diamo, ve le registrate nel giro di prova, e chi viene senza gps avrà a disposizione dei semplici segnavia lungo i percorsi.

Per i perfettini diamo i numeri:

GS1 “Mezzociel”, km 5,7 x 3 giri, D+ m 69 x 3giri.

GS2 “Piana d’oriente”, km 3,7 x 3 giri, D+ m 20 x 3 giri.

GS3 “Collalto”, km 2,4 x 3 giri, D+ m 50 x 3 giri.

Conclusa una gita speciale ci si sposta, distanziatissimi, alla partenza della successiva.

Gli altri dettagli ve li urliamo, mascherati, da molto lontano, in modo che i droplet non possano raggiungervi, quando ci troviamo!

Troviamoci allora alle 15.00′ al parcheggio gigante di fianco alla chiesa di San Zenone degli Ezzelini, parcheggiate lontano gli uni dagli altri; quando tutti son pronti, e parte il biciclettone, seguitelo in gruppone, tutti in fila e sideralmente distanziati, alla volta della prima gita speciale; il biciclettone sarà attrezzato per lasciare i giubbini, mentre si gira e per farsi una bibita monodose sterilizzata e sanificante. E con uno scatolone di mascherine monouso e goldoni, non si sa mai.

Per domande e cazzi vari contattateci sui vari Zocial.

Fate i bravi, state sani, e ci vediamo al Tiranno!

ASSEMBLEA ORDINARIA

20 SETTEMBRE 2020

Ritrovo alle ore 9 a San Zenone degli Ezzelini, nel grande piazzale al centro del paese muniti di bici (gravel, CX o XC; no corsa).

Versamento quota associativa 2020 (€ 5).

Messa a punto e prova del Tiranno Cross Rally Edition 2020.

Aperitivo e pranzo in Villa Albrizzi alle ore 12.30′.

Apertura musina delle offerte dell’LSD e bilancio economico.

calendarizzazione attività della stagione 2020/2021.

Varie ed eventuali.

Vista la natura operativa, questa riunione è aperta ai soli soci, è possibile associarsi all’apertura dell’ assemblea.

Grazie per l’attenzione, a Domenica!