CicloQuotidianità

invito alla cicloazione IMMEDIATA

Proponiamo, a tutti quelli che hanno voglia di leggere, tre serate di scambi di impressioni su tre testi brevi e densi. Non ci saranno gli autori e nemmeno dei sapientoni che li presentano. In scioltezza e semplicità ciascun lettore potrà dare un contributo di interpretazione al libro della serata o, se preferisce, ascoltare chi lo vorrà dare.

Chi non avrà avuto il tempo di leggere potrà ascoltare.

Nel primo appuntamento affrontiamo un  memorabile articolo di Ivan Illich sul rapporto tra energia ed equità che potete scaricare qui.

Molti di voi già lo conosceranno, agli altri consigliamo di leggerlo; sul fatto di chiedersi cosa c’entri con l’uso del mezzo che ci piace tanto vi basti sapere che nel nostro paese è stato anche tradotto con il titolo “Elogio della bicicletta”.

Al secondo ritrovo incontriamo la dismisura delle nostre più banali azioni e di come queste producano incalcolabili danni alla vita, trasformandoci tutti in solerti collaboratori della macchina dello sterminio; con “Noi figli di Eichmann” Gunter Anders ci inchioda alle nostre responsabilità di passivi pianificatori della distruzione della vita sulla terra, e insieme ci da anche delle indicazioni su come liberarcene: ci interessa parecchio il confronto su queste ultime!

Il testo è ancora coperto da diritti d’autore si può acquistare o prendere in biblioteca; pubblicato da Giuntina.

L’ultimo seminario sarà dedicato ad un classico della letteratura; a poco meno di tre secoli dalla pubblicazione “Origine della disuguaglianza” ci invita, ancora oggi, a conoscere ciò che siamo stati per molto tempo e cosa siamo diventati in questi ultimi istanti convulsi della vita dell’uomo sulla terra chiamati “storia”. Non a caso Rousseau gode di una pessima fama, soprattutto tra quelli che non hanno mai letto un suo testo: è tra gli autori più temuti da qualsiasi sistema di potere.

La bici non esisteva ancora  ma Gian Giacomo odiava le carrozze e viaggiava spesso a piedi, considerandolo l’unico modo degno di un essere umano per muoversi: forse la bici potrebbe essere una buona seconda scelta?

Il testo è tradotto e pubblicato in decine di versioni; forse la più agile e meno costosa è quella di Feltrinelli.

 

Ringraziamo per l’ospitalità il Caffè dei libri in Vicolo Gamba e vi aspettiamo, per ragionare assieme sulle indicazioni che questi testi, ci sembra, siano in grado di dare per migliorare la vita.

Sul volantino date e orari!

locandina seminario cicloazione2

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...